+39 011 3338611 info@gruppoaltea.online

Lavoratori Somministrati: comunicazione da inviare entro il 31 gennaio 2019

Scade il 31 gennaio 2019 l’obbligo della comunicazione che le aziende devono fare se hanno utilizzato nel corso del 2018 lavoratori tramite le agenzie di somministrazione. Si tratta di un obbligo non nuovo che deve essere assolto ai sensi dell’articolo 36, comma 3, del D. Lgs. n. 81/2015

A CHI VA INDIRIZZATA

Alle rappresentanze sindacali aziendali, e cioè:

  • alle RSA (Rappresentanza sindacale aziendale di nomina da parte delle OO.SS. di categoria)

o in alternativa

  • alle RSU (Rappresentanza sindacale unitaria eletta dai lavoratori)

Nel caso che non vi siano né RSA né RSU, la comunicazione va indirizzata:

  • agli organismi territoriali di categoria firmatari del CCNL

CHE COSA DEVE ESSERE COMUNICATO

  • il numero dei contratti di somministrazione di lavoro conclusi
  • la durata dei contratti
  • il numero e la qualifica dei lavoratori utilizzati

COME EFFETTUARE L’INVIO

  • consegna a mano
  • raccomandata con ricevuta di ritorno
  • posta elettronica certificata (PEC)

SANZIONI

In caso di mancato assolvimento dell’obbligo, è prevista una sanzione da 250,00 a 1.250,00 euro.

OBBLIGO DI REGISTRAZIONE NEL LUL

Si coglie l’occasione per ricordare che i lavoratori somministrati devono essere iscritti, all'inizio e alla fine del periodo di utilizzo, nel Libro unico dell'utilizzatore, ma soltanto per ciò che riguarda i dati identificativi del lavoratore e dell’agenzia di somministrazione.

Tags: GRUPPO ALTEA

Copyright © 2018 GRUPPO ALTEA - Tutti i diritti riservati - Credits

Privacy Policy Cookie Policy