+39 011 3338611 info@gruppoaltea.online

Fino alla fine dell'emergenza tutto lo staff di Gruppo Altea continuerà la sua attività in modalità smart working o in orari ridotti.
Contattateci al +39 011 3338611 o via e-mail: vi ricontatteremo il prima possibile.

SCADENZE DI FINE GENNAIO: IL PROSPETTO INFORMATIVO DISABILI

Il prospetto informativo è una dichiarazione che i datori di lavoro devono predisporre ed inviare entro il 31 gennaio di ogni anno circa gli obblighi di assunzione di personale disabile e/o appartenente alle altre categorie protette, come previsto dalla Legge n. 68 del 12 marzo 1999. Il prospetto non deve essere necessariamente inviato ogni anno, ma solo qualora, rispetto all'ultimo invio, vi siano stati cambiamenti nella situazione occupazionale tali da modificare l'obbligo di legge oppure da incidere sul computo della cosiddetta quota di riserva.

Sinteticamente, si ricorda che:

I datori di lavoro sono tenuti ad avere alle loro dipendenze lavoratori previsti dalla Legge 68/99 nella seguente misura:

  • 1 lavoratore, se occupano da 15 a 35 dipendenti
  • 2 lavoratori, se occupano da 36 a 50 dipendenti
  • 7% dei lavoratori occupati, se occupano più di 50 dipendenti

L'invio è esclusivamente telematico e viene effettuato secondo modalità di invio stabilite dalle singole Regioni ed a cui deve essere inoltrato.

L’applicativo regionale on-line PRODIS in Sistema Piemonte consente la compilazione on-line del Prospetto Informativo Disabili senza necessità di ulteriori comunicazioni cartacee. Precisa la Regione:

  • I datori di lavoro con sede legale ubicata in Regioni diverse dalla Regione Piemonte dovranno obbligatoriamente utilizzare gli applicativi messi a disposizione dalle Regioni in cui è presente la sede legale dell'azienda.
  • Il prospetto verrà inviato automaticamente al servizio provinciale nel cui territorio è ubicata ogni sede operativa dell'azienda indipendentemente dal servizio regionale utilizzato per l'invio.
  • I sistemi informatici rilasciano una ricevuta dell'avvenuta trasmissione che fa fede - salvo prova di falso - per attestare l'esatto adempimento di legge.

L’obbligo è dovuto nel caso in cui ci siano state delle variazioni nella situazione occupazionale rispetto al precedente invio, o nel caso in cui si siano raggiunti i 15 dipendenti.

Si ricorda che alcune categorie di lavoratori non devono essere conteggiate, e più precisamente tra queste rientrano:

  • Personale viaggiante nel settore dell’autotrasporto
  • Personale di cantiere nel settore edile

Si ricorda che le sanzioni in caso di omissione sono pari a 635,11 € maggiorate di 30,76 € per ogni giorno di ritardo.

Tags: GRUPPO ALTEA

Copyright © 2018 GRUPPO ALTEA - Tutti i diritti riservati - Credits

Privacy Policy Cookie Policy