IL GARANTE PRIVACY APRE UN CANALE DI EMERGENZA CONTRO IL REVENGE PORN

gdpr-3438462_1920_900x400.jpg

Il revenge porn è un fenomeno che negli ultimi anni si è sempre più intesificato. In alcuni paesi sono già stati assunti, a livello normativo, provvedimenti volti a contrastare questo fenomeno. In altri comunque il fenomeno può essere ricondotto ad altre fattispacie. Vediamo in breve cosa è stato compiuto in Italia dal Garante privacy.

 

Nasce un’importante collaborazione tra l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali e Facebook proprio per aiutare le persone che si sentono vittime di revenge porn, ossia diffusione senza il consenso di foto o video intimi.

Già l’anno scorso Facebook aveva attivato, attraverso un’organizzazione no profit, un canale per segnalare contenuti di questo tipo sulla propria piattaforma social.

Contro il revenge porn il Garante privacy quindi ha messo a disposizione, sul proprio sito, un canale di emergenza dove le persone che si ritengono colpite da questo fenomeno potranno esporre le proprie segnalazioni e ottenere il blocco di suddette immagini o video.

Per permettere la segnalazione gli interessati troveranno un modulo da compilare dove verranno inserite le informazioni utili a valutare il caso specifico.

Al link qui di seguito sarà possibile visitare la pagina dedicata sul sito del Garante privacy, dove saranno presenti tutte le informazioni utili: https://www.garanteprivacy.it/revengeporn

 

 

Tags: GRUPPO ALTEA

Copyright © 2018 GRUPPO ALTEA - Tutti i diritti riservati - Credits

Privacy Policy Cookie Policy