I SUGGERIMENTI DEL GARANTE SUI MICROFONI DEGLI SMARTPHONE

pexels-torsten-dettlaff-193004_900x400.png

Il Garante privacy dispensa nuovi consigli pratici per la vita di tutti i giorni: questa volta si parla dei microfoni sempre accesi presenti nei nostri smartphone.

 

Prosegue la campagna di sensibilizzazione, proposta dal Garante per la protezione dei dati personali, volta a informare gli utenti dei servizi digitali riguardo al tema della protezione dei dati personali.

Questa volta il focus dell’iniziativa è incentrato sul sensibilizzare la cittadinanza relativamente ai microfoni degli smartphone e sulla loro possibilità di rimanere attivi anche quando non stiamo utilizzando il dispositivo: in tal modo questi potrebbe essere utilizzati per raccogliere informazioni, consultabili da terze parti, anche per fini pubblicitari.

Purtroppo, come spiega l’Autorità Garante, molto spesso gli utenti concedono a diverse applicazioni le autorizzazioni per l’utilizzo del microfono senza informarsi a sufficienza sull’uso che verrà fatto di tali dati.

In data 29 settembre 2021 il Garante privacy ha avviato un’indagine su alcune app per verificare su queste acquisiscono dati attraverso il microfono anche quando non le utilizziamo direttamente.

A seguito dell’inizio di questa indagine il Garante privacy ha integrato sul proprio sito istituzionale una scheda informativa che ha lo scopo di suggerire alcune accortezze per evitare di esporci a cosiddetti ascolti indiscreti.

La scheda può essere consultata al seguente link https://www.garanteprivacy.it/temi/smartphone/microfoni e si aggiunge alle attività di educazione digitale proposte dall’Autorità Garante: tra i consigli proposti viene anche spiegato come disattivare le autorizzazioni di accesso al microfono delle app installate.

Tags: GRUPPO ALTEA

Copyright © 2018 GRUPPO ALTEA - Tutti i diritti riservati - Credits

Privacy Policy Cookie Policy