IL GARANTE PRIVACY PUBBLICA LE LINEE GUIDA SUI COOKIE

pexels-taryn-elliott-6119147_900x400.png

Con queste nuove Linee Guida vengono introdotte alcune novità, tra cui l’aggiornamento nelle modalità di fruizione della cookie policy agli interessati. Viene inoltre fissata una scadenza di 6 mesi per l’adeguamento.

 

In data 9 luglio il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale le Linee Guida cookie e altri strumenti di tracciamento.

L’aggiornamento si è reso necessario per diverse motivazioni: in primis l’esperienza maturata in questi anni ha permesso all’Autorità Garante di avere un quadro più preciso sulle lacune presenti allo stato attuale, inoltre l’aumento nell’utilizzo di queste tecnologie unito a una sempre crescente nascita di identità digitali ha portato, naturalmente, a una visione più ampia di queste tematiche.

I principali contenuti presenti nelle nuove Linee Guida riguardano l’informativa e il consenso sui cookie.

Nello specifico l’informativa per gli utenti dovrà contenere tempi di conservazione ed eventuali destinatari dei dati personali e potrà essere messa a disposizione attraverso diverse modalità e canali di diffusione.

Per quanto riguarda, invece, il consenso persiste la necessità di fornire una richiesta di consenso esplicita e distinguibile prevedendo sempre la possibilità per gli utenti di proseguire la navigazione del sito senza subire alcun tipo di tracciamento. Il Garante privacy precisa che il cosiddetto scrolling (ossia l’accettazione del consenso tramite uno spostamento in basso del cursore) non fornisce un’idonea manifestazione del consenso: questo infatti non genera un evento registrabile e documentabile che possa essere inteso come accettazione diretta del consenso al trattamento dei dati personali. Anche il cookie wall (ossia un banner dei cookie che ostacola completamente la fruizione del sito internet) viene ritenuto un sistema illegittimo: questo a meno che i contenuti o i servizi offerti siano comunque consultabili.

Il Garante privacy individua anche la riproposizione continua di banner dei cookie ad ogni accesso come una misura ripetitiva e invasiva della libertà: gli unici motivi per riproporre il banner dopo la prima accettazione sono il cambiamento significativo delle condizioni del trattamento oppure se sono trascorsi almeno 6 mesi dall’ultima registrazione della scelta sui cookie.

Infine l’Autorità Garante fornisce un “ultimatum” di 6 mesi ai Titolari dei siti internet per conformarsi ai dettami delle Linee Guida.

 

 

 

 

Tags: GRUPPO ALTEA

Copyright © 2018 GRUPPO ALTEA - Tutti i diritti riservati - Credits

Privacy Policy Cookie Policy