LE COPIE PIRATA DI OFFICE E ADOBE PHOTOSHOP CC NASCONDONO AL LORO INTERNO UNA BACKDOOR MOLTO PERICOLOSA

software-1067128__340_900x400.png

Gli sviluppatori del noto antivirus rumeno hanno identificato la presenza di una backdoor in alcune versioni piratate di Microsoft Office e Adobe Photoshop CC.

 

Il team che si occupa dello sviluppo di Bitdefender, noto software Anti-Virus presente sul mercato da oltre 20 anni, avvisa gli utenti della presenza di una pericolosa backdoor nascosta in alcune versioni piratate di software quali Microsoft Office e Adobe Photoshop CC. Secondo quanto riportato la backdoor sarebbe presente dal 2018 all’interno di alcune versioni prelevate illegalmente dalla rete Internet dei sopra citati software.

Secondo quanto scoperto dai ricercatori, a seguito dell’esecuzione del software infetto viene installata una backdoor all’interno del sistema, tramite cui i malintenzionati possono trafugare dati dal PC vittima, rubare gli eventuali portafogli Monero (nota criptovaluta presente sul mercato dal 2014), trafugare i profili utente dei browser Internet, intercettare e dirottare le sessioni di navigazione dell’utente. Il “mezzo di trasporto” utilizzato per trafugare i dati è la rete TOR, noto software di anonimizzazione delle comunicazioni Internet.

Ricordiamo ovviamente che il nostro consiglio è quello di acquistare sempre licenze originali del software in uso, ma nel caso fossero installati sul vostro sistema software non regolarmente acquistati, vi consigliamo di verificare la presenza dei seguenti file all’interno del vostro hard disk:

  • C:\Windows\sysWOW64\nap.exe
  • C:\Windows\sysWOW64\ndc.exe
  • C:\Windows\sysWOW64\tarsrv.exe
  • C:\Windows\sysWOW64\chknap.bat
  • C:\Windows\sysWOW64\nddcf.cmd

Tali file, se presenti, indicano che il vostro PC è infetto e la privacy dei vostri dati è a rischio. Il nostro consiglio in questo caso è quello di disconnettere immediatamente il sistema dalla rete Internet e chiedere supporto al personale tecnico dell’Azienda.

Maggiori dettagli possono essere reperiti all’interno dell’articolo originale pubblicato all’interno del Blog della stessa Bitdefender, reperibile al seguente URL: https://labs.bitdefender.com/2021/04/from-cracks-to-empty-wallets-how-popular-cracks-lead-to-digital-currency-and-data-theft/

 

 

Tags: GRUPPO ALTEA

Copyright © 2018 GRUPPO ALTEA - Tutti i diritti riservati - Credits

Privacy Policy Cookie Policy